PERVERSIONI Presentazione di Fabiola Fortuna

Quest’anno usciamo con una nuova veste grafica e trattiamo un argomento molto complesso: Perversioni. Quali idee e conclusioni si ricavano – ammesso che in questo campo si possa ad un certo punto delineare qualcosa di definito una volta per sempre – a leggere questo numero della rivista? L’unica certezza è che il termine non può che essere declinato al…

«Elle», un film esageratamente interessante di Maurizio Buonomo

(90 minuti, 2016) regia Paul Verhoeven Elle è un’intelligente sequenza di splendide esagerazioni. Si comincia subito, proprio alla prima scena, con uno strano figuro che sembra il fratello cattivo dell’Uomo Mascherato che violenta Michelle, la protagonista del film, e lo fa senza risparmiarle un mare di botte. Lei che fa? Quando lui se ne va,…

«Intervista a un narcisista perverso» Cinzia Mammoliti di Tiziana Ortu

Intervista a un narcisista perverso. Viaggio nella mente di un sadico seriale Cinzia Mammoliti Runa Editore. Roma 2015 Il titolo di questo libro si presenta come una catalogazione diagnostica certa, che scaturisce da un modo di pensare settoriale e specialistico sviluppatosi negli ultimi anni nell’ambito degli interventi “psi….” in particolare a livello istituzionale. Tuttavia Cinzia…

SEBASTIANO VINCI Perversione e “Père-Version”: funzione paterna e amore del padre nella clinica psicoanalitica e psicodrammatica

La clinica psicoanalitica ci mostra come, per le strutture soggettive, sia imprescindibile considerare il rapporto con la funzione paterna, il Nome-del-Padre come viene indicata da Lacan: che essa sia forclusa, come nella psicosi, soggiacente all’effetto del diniego, come nella perversione o, alla rimozione, come nella nevrosi, il rapporto con questa funzione risulta, comunque, fondamentale per…

FABIOLA FORTUNA Ho fatto un sogno ma non lo voglio raccontare

Franca, quarant’anni, racconta di aver sognato una moltitudine di topi che uscivano da uno scantinato. «I topi non mi piacciono!» osserva e poi dice: «Il giorno prima del sogno avevo chiamato una mia amica per farmi aiutare ad andare avanti nello studio, in quanto avevo molta difficoltà a concentrarmi e non riuscivo a farcela da…

FRANCESCA ANDRONICO Il narcisismo: perversione nel XXI secolo: analisi della letteratura e caso clinico

Il presente lavoro intende far luce sulla dimensione perversa del narcisismo, intesa come impossibilità di riconoscere l’altro come soggetto; al fine di raggiungere tale intento verrà presentata un’analisi della principale letteratura psicoanalitica sul narcisismo, seguita da un’analisi della dimensione narcisistica nella coppia. Lo scritto si concluderà con un caso clinico che dimostrerà manifestamente la tesi centrale…

MARZIA VIVIANI Le relazioni perverse

La perversione morale Perversione (dal latino pervertere, “sconvolgere, mettere sottosopra”) indica un mutamento in senso ritenuto deteriore, patologico, di un processo psichico, di un sentimento, di un comportamento, di una tendenza istintiva. Nell’ambito sessuale il termine è riferito a sindromi psicopatiche, caratterizzate da deviazioni dal comportamento sessuale considerato normale, per cui l’istinto sessuale viene rivolto…

ANNA CANNAVINA Risonanze tra musica e follia

 “La bambina è l’idolo della madre che in cambio le chiede ben poca cosa: la sua vita”  (J.Jalinek) Erika, “La pianista” protagonista del film (2001) tratto dal romanzo di Elfriede Jelinek, è magnificamente interpretata da Isabelle Huppert, diretta con maestria e competenza dal regista Michael Haneke. Un trio prodigioso: un’ottima attrice, un regista sensibile, una…

FRANCESCA PACI Una infinita seduta psicanalitica collettiva

Alla richiesta di associare qualche dinamica della propria società all’idea di perversione, i miei amici egiziani, libanesi, tunisini, hanno risposto tutti, a distanza di centinaia di chilometri uno dall’altro e senza conoscersi, con la medesima risata, sostenendo coralmente che l’associazione è inutile perché la loro società coincide con la perversione, si basa sulla perversione, impone…

«Una donna fantastica» di Daniela Mallardi

Una donna fantastica (drammatico,100 minuti, 2017) regia di Sebastián Lelio Soy el fuego que arde tu piel Soy el agua que mata tu sed El castillo, la torre yo soy La espada que guarda el caudal Tú, el aire que respiro yo Y la luz de la luna en el mar La garganta que ansío…

Il mio nome è Bond, e sono un po’ perverso di Pietro Nussio

«È morta, quella puttana» telefona Bond alla centrale londinese del controspionaggio, verso il finale di Casino Royale, il primo romanzo della serie 007. Non è un comportamento da gentleman nei confronti di Vesper Lynd, che aveva all’inizio suscitato l’amore dell’agente (e le sue attività ginnico-amatorie), ma poi si era palesata come un agente nemico. Lo…

«I tabù del mondo» Massimo Recalcati di Rosa Vitale

I tabù del mondo di Massimo Recalcati Einaudi, 2017Il testo di Recalcati raccoglie gli articoli da lui pubblicati negli ultimi anni sul quotidianoLa Repubblicanell’omonima rubrica settimanale e indaga il rapporto tra tabù, limite e suo trascendimento nella società attuale.Fa ricorso ad episodi della religione,ai grandi autori della letteratura e a figure mitologiche, storiche o letterarie…

«Il sesto faraone» Hans Tuzzi di Gabriele Peruzzi

Il sesto faraone Hans Tuzzi Bollati Boringhieri, Torino 2016 Siamo ad Alessandria d’Egitto, qualche anno dopo la fine della prima guerra mondiale. La città è un pittoresco crogiolo di razze di lingue e di religioni. Il protettorato inglese esercita la sua influenza in maniera abbastanza soft, ma non di meno il potere poliziesco viene esercitato…